Teva Naot rimborserà i propri clienti

Per effetto di una causa collettiva per pratiche commerciali illecite ed ostacolo alla concorrenza Teva Naot, la produttrice israeliana di sandali e scarpe accetta di rimborsare i propri clienti.


Il rimborso prende la forma di “buono sconto” di 50 sheqel per un acquisto futuro. Chiunque acquisti od abbia acquistato (dal 2012 in poi) un paio di calzature dell’azienda (e possa dimostrarlo con uno scontrino o con la ricevuta della carta di credito) riceverà un buono sconto valido per un successivo acquisto.

La causa era incentrata sull’accusa, respinta da Teva Naot, che l’azienda impedisse ai commercianti di vendere le calzature a prezzi inferiori a quelli “consigliati” facendo quindi concorrenza ai punti vendita ufficiali.

L’azienda, pur respingendo le accuse, ha raggiunto un’accordo col tribunale secondo cui verserà circa 40 milioni di sheqel ad amutot per l’assistenza ai bisognosi e creerà un fondo di 6 milioni di sheqel con qui finanziare i buoni sconto.

L’offerta rimarrà valida fino ad esaurimento del fondo relativo. Si tratta di 120 mila buoni sconto.

Per chi avesse acquistato con carta di credito presso un punto vendita ufficiale sarà sufficiente recarsi presso il punto vendita e chiedere di verificare gli acquisti fatti con la carta stessa. I commessi possono recuperare lo storico degli acquisti dal sistema.


Notizie simili:

Please follow and like us:
Seguiteci e fateci sapere che vi piaciamo:
RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.italkim.org/2017/07/25/teva-naot-rimborsera-propri-clienti/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.